Oggi ricorre l’anniversario della nascita di Anna Micheli

Anna Micheli nacque a Parma il 10 febbraio del 1828 da una famiglia povera, ma di grande fede.

La piccola Anna si rivelò subito gracile: solo all’età di sette anni riesce a muovere i primi passi. L’evento, ritenuto miracoloso dai genitori, fu attribuito all’intercessione di Maria.

Dopo questo fatto, la presenza di Maria nella vita di Anna diventerà qualche cosa di sostanziale, di determinante.

Crescendo avvertì, sempre più forte, la chiamata a fare della propria vita un dono. Quando espresse questo desiderio al direttore spirituale, don Agostino Chieppi, trovò attenzione e sintonia di progetti.

Da questo incontro provvidenziale, fecondato dalla forza dello Spirito, nacque la Famiglia religiosa delle Piccole Figlie.

Anna Micheli morì il 23 marzo 1871 per una grave polmonite, contratta per essersi affaticata troppo nel curare una fanciulla e per essersi spogliata dei suoi abiti per un’altra bambina priva di tutto. Era il disegno di Dio che si attuava: la prima Piccola Figlia, proprio la Confondatrice, doveva essere vittima della carità.